Feste e sagre

LE FESTE E LE TRADIZIONI DI SANT’ORESTE

Festa di Sant’Antonio (17 gennaio): la ricorrenza di Sant’Antonio si festeggia in località monte Pepe; oltre alla santa messa ed alla benedizione degli animali, l’omonimo comitato organizzatore promuove l’assaggio di carni locali, dolci fatti a mano e buon vino.

Festa di Santa Romana (23 febbraio): rituale pellegrinaggio all’eremo il sabato più prossimo alla data.

Festa della Montagna (seconda domenica dopo Pasqua): in questo giorno tutti gli abitanti di Sant’Oreste si recano sul Soratte per partecipare alla santa messa e fare una piacevole scampagnata.

Madonna di Maggio (ultima domenica di maggio): festa iniziata nel 1814 a chiusura del mese mariano. La processione, con l’immagine della Madonna, percorre le vie del centro storico, addobbate con archi trionfali e fiori, e raggiunge la cappella di Sant’Antonio. Nel mentre, una parte del Soratte si infiamma con l’accensione simultanea di circa mille fasci di canne. A coronamento dell’evento, uno spettacolo pirotecnico completa l’originale coreografia che richiama pellegrini, turisti e visitatori da tutto il Lazio. Un servizio navetta gratuito, attivo dalle 14.30 alle 24.00, conduce gli stessi in paese.

Festa dello sport (luglio): per tre giorni, i ragazzi del paese si cimentano in varie discipline sportive; non mancano, per l’occasione, gli stands enogastronomici che offrono ristoro al pubblico.

Torneo di “San Luigi” (luglio): competizione di calcio a 8 presso il campo sportivo “Angelo Cappelli”.

Festa dei cacciatori (luglio): per tre sere, in Largo don Mariano De Carolis (zona mercato) vengono cucinate le prelibatezze tipiche della cacciagione, accompagnate da spettacoli musicali.

Festival della Montagna Sacra (agosto): spettacoli serali all’anfiteatro della Riserva Naturale del Monte Soratte. Per saperne di più (anche riguardo alla stagione invernale): www.teatrisoratte.it.

Veglia delle stelle (10 agosto): escursione notturna sul Soratte per l’osservazione della volta celeste in compagnia di esperti astronomi ed appassionati. Per saperne di più: www.avventurasoratte.com.

Vicoli in festa (12, 13, 14 agosto): per tre sere i vicoli espongono le produzioni di artisti e artigiani locali, spettacoli culturali ed itinerari eno-gastronomici, che attirano visitatori da tutto il Lazio.

Festa della Madonna Assunta (14 agosto): la popolazione partecipa alla processione ed alla veglia notturna presso la chiesa di Santa Maria Hospitalis, in occasione dell’Assunzione di Maria.

Festa dei Giovani (penultimo week-end di agosto): festa interamente organizzata dai ragazzi del paese, con spettacoli di vario genere e stands eno-gastronomici.

Giro delle fonti (ultimo sabato di agosto): tradizionale escursione naturalistica alla riscoperta dei fontanili che perimetrano il Soratte, in cui si fanno delle “colazioni contadine” (panzanelle, formaggio, ecc.). La passeggiata si conclude con un pranzo. Info: www.avventurasoratte.com.

Festa di San Nonnoso (1, 2, 3 settembre): festa del compatrono di Sant’Oreste, caratterizzata da manifestazioni folkloristiche e culturali; la mattina del 3 settembre si svolge la fiera di merci e bestiame; nel pomeriggio, spazio ai giochi popolari (palo della cuccagna, tiro alla fune, ecc.).

Spoetar cantando (seconda domenica di settembre): i poeti locali (e non) si radunano nei vicoli più suggestivi del centro storico, accompagnati dagli organetti, per declamare in allegria.

Festa di Sant’Edisto (9, 10, 11, 12 ottobre): festa del patrono di Sant’Oreste, caratterizzata da manifestazioni religiose, storiche, musicali e dalla degustazione della torta gigante.

Il tempo delle olive (novembre/dicembre): convegni tematici e degustazioni di prodotti tipici.                                                                                                                                                                                                                                      

Vicoli d’inverno (dicembre/gennaio): nei giorni di festa, i vicoli del centro storico espongono le produzioni di artisti e artigiani locali ed offrono itinerari culturali, presepistici ed eno-gastronomici.

Sagre (date variabili): nel corso dell’anno vengono organizzate anche la “Sagra degli asparagi selvatici del monte Soratte” (aprile/maggio) e la “Sagra degli gnocchi al sugo di pecora” (giugno/luglio).

Apertura Bunker (date variabili): due volte l’anno si effettua l’apertura straordinaria delle “officine protette del Duce” e dei rifugi anti-atomici del monte Soratte, con la partecipazioni di mezzi bellici e figuranti. Per saperne di più: www.bunkersoratte.it