COSTANTINO I MAGNO

Museo Naturalistico del Monte Soratte

Mostra su Costantino I Magno
Museo Naturalistico del Soratte 22 e 23 Ottobre 2011
 
Nel 312 Costantino scese in Italia, occupò Torino, Verona, Aquileia, Modena, varcò l'Appennino e passando per la via Flaminia giunto sotto il monte Soratte fece interrogare gli auruspisci per conoscere gli esiti della imminente  battaglia.
Ma Costantino per la conquista di Roma si affidò ad un unico Dio, e convocò Silvestro  Vescovo cristiano di Roma esiliato  da Massenzio sul Soratte
Dicono le fonti antiche che, alla vigilia della battaglia, Costantino, ispirato da un sogno, avrebbe fatto incidere sugli scudi dei soldati il monogramma di Cristo.
La leggenda narra, che la vigilia della battaglia, Gesù apparve in sogno all’imperatore, chiedendogli di scrivere sugli scudi dei suoi soldati le prime due lettere del Suo nome (in greco XP); inoltre il giorno seguente Costantino I avrebbe visti stagliarsi contro il sole una croce e nel cielo la scritta: “In hoc signo vinces”.
 
.


Utenti online